Perché le zanzare pungono i bambini? Scopri come proteggerli

Perché le zanzare pungono i bambini? Scopri come proteggerli

Perché le zanzare pungono i bambini? Scopri come proteggerli

Perché le zanzare pungono i bambini più degli adulti?

 

L’estate è una stagione bellissima ma con essa arrivano le zanzare, insetti fastidiosi e talvolta pericolosi che infestano le case e i giardini di molte famiglie.

 

I più piccoli in particolare sembrano le loro prede preferite e questo fa preoccupare tanti super genitori, che cercano di correre ai ripari e trovare rimedi naturali e adatti alla pelle delicata dei loro figli.

 

Ma cosa spinge gli insetti verso i bambini? Hanno il sangue più dolce?

In realtà le zanzare non hanno preferenze di sangue e non sono attratte da coloro che mangiano più dolci. È il calore umano l’elemento che fa la differenza, e con esso il sudore.

I bambini sudano più degli adulti

I bambini sudano molto di più degli adulti, e questi li rende gli obiettivi preferiti dagli insetti.

La sudorazione è un meccanismo che attiva il rilascio dalle ghiandole sudoripare di liquidi contenenti sali; tutto questo per controllare la temperatura corporea. Il sistema che regola quest’ultima si sviluppa solo tra i 18 e i 20 mesi di vita.

 

Il bebè quindi non riesce a controllare la sua temperatura e per questo suda molto di più rispetto ai suoi genitori, specialmente in condizioni esterne particolari.

L’estate è la stagione più calda e influisce prepotentemente sulla sudorazione. Non bisogna preoccuparsi se schiena, torace, testa e fronte del bambino sudano tanto durante questi mesi ma tale processo potrebbe attirare le zanzare, per cui è importante usare dei prodotti appositi.

 

Questi insetti avvertono l’odore del corpo e, nello specifico, sono mossi verso una serie di sostanze come l’anidride carbonica e l’acido lattico. I bambini rispetto agli adulti disperdono più calore; questo perché la loro superficie corporea è minore e anche per via delle loro 500 ghiandole sudoripare (un adulto ne ha solo 120).

 

Durante la notte le zanzare “sentono meglio” i neonati per via delle radiazioni infrarosse emesse dal loro corpo. Inoltre i più piccoli sudano di più quando dormono. La spiegazione del perché è semplice: durante lo stato di riposo il fisico ha bisogno di disperdere l’energia in eccesso accumulata, e la sudorazione è una maniera per farlo.

Come proteggere tuo figlio

La pelle dei bambini è delicata e facile all’irritazione. Per tale motivo è fondamentale proteggerla e non sottoporla a stress con prodotti antizanzara nocivi per la salute. Per tenere a bada gli insetti puoi fare uso di accessori funzionali e innocui per la salute come le zanzariere.

Esistono anche diversi prodotti  naturali molto efficaci contro le zanzare. Ti suggerisco di dare un’occhiata al catalogo Love Babies, dove troverai articoli di qualità e scelti appositamente per rispondere alle esigenze dei più piccoli.

 

Ti consiglio infine di adottare alcune pratiche misure per non far sudare troppo tuo figlio. Non farlo giocare in maniera sfrenata prima di metterlo a dormire e cambia vestiti e lenzuola se noti che sono fradici o umidi.

Importante anche lavarlo con acqua a temperatura tiepida, in modo da aiutarlo a regolare la sua temperatura.

 

Il sudore è il motivo principale che spiega perché le zanzare pungono i bambini. Come super genitore puoi ricorrere a numerose soluzioni semplici e naturali per far vivere a tuo figlio un’estate serena e senza irritazioni.

Lascia un commento

* Campi obbligatori

Nota bene: i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.