La vera storia di Halloween

La vera storia di Halloween

(L'articolo non è ancora disponibile in Tedesco)

Ciao super genitori, forse non lo sapete ancora ma la festa di Halloween ha origini antichissime e, non come pensano molti, in America. Per capire questa festa ci dobbiamo spostare in Irlanda dove la verde Erin era dominata dai Celti ! 

I Celti erano un popolo di pastori e al termine della stagione estiva, riportavano a valle le loro greggi per prepararsi al freddo inverno. Per loro il 1 Novembre era l'inizio di un nuovo anno,  della stagione in cui si chiudevano in casa al riparo dal freddo e dalle tenebre e impegnavano le loro giornate fabbricando utensili e passando le serate a raccontarsi storie. 

Il passaggio dall’estate all’inverno e dal vecchio al nuovo anno veniva celebrato con lunghi festeggiamenti, lo Samhain e significa “summer’s end”, fine dell’estate. 

L’avvento del Cristianesimo non ha del tutto cancellato queste festività, ma in molti casi si è sovrapposto ad esse conferendo loro contenuti e significati diversi da quelli originari. La morte era il tema principale della festa, in sintonia con ciò che stava avvenendo in natura: durante la stagione invernale la vita sembra tacere, mentre in realtà si rinnova sottoterra, dove tradizionalmente, tra l’altro, riposano i morti. Da qui è comprensibile l’accostamento dello Samhain al culto dei morti.

Samhain era, dunque, una celebrazione che univa la paura della morte e degli spiriti all'allegria dei festeggiamenti per la fine del vecchio anno. Durante la notte del 31 ottobre si tenevano dei raduni nei boschi e sulle colline per la cerimonia dell’accensione del Fuoco Sacro e venivano effettuati sacrifici animali. Vestiti con maschere grottesche, i Celti tornavano al villaggio, facendosi luce con lanterne costituite da cipolle intagliate al cui interno erano poste le braci del Fuoco Sacro. Dopo questi riti i Celti festeggiavano per 3 giorni, mascherandosi con le pelli degli animali uccisi per spaventare gli spiriti. In Irlanda si diffuse l’usanza di accendere torce e fiaccole fuori dagli usci e di lasciare cibo e latte per le anime dei defunti che avrebbero reso visita ai propri familiari, affinché potessero rifocillarsi e decidessero di non fare scherzi ai viventi. 

Dall’Irlanda, la tradizione è stata poi esportata negli Stati Uniti dagli emigranti, che, spinti dalla terribile carestia dell’800, si diressero numerosi nella nuova terra.

Negli ultimi anni la festività di Halloween ha assunto carattere consumistico, con un oscuramento progressivo dei significati originari. Così in USA, Irlanda, Australia e Regno Unito, Halloween viene festeggiato come una "festa del costume", dove party in maschera e festeggiamenti tematici superano il tipico valore tradizionale del "dolcetto o scherzetto", per dar vita a una nuova tradizione di divertimento.

Guardate il mio video dove vi insegnerò a costruire una zucca il cartoncino da usare come ornamento per la cameretta dei vostri piccoli mostriciattoli !

Commenti

Scrivi commento

Il commento è stato moderato