Come spiegare il presepe ai bambini

Come spiegare il presepe ai bambini

La nascita del presepe 

Il presepe racconta una delle vicende più importanti della Cristianità, ovvero la nascita di Gesù. I personaggi e l’ambientazione ripropongono il felice evento con statuine di pastori, pecore e cammelli e la capanna con Maria, Giuseppe, Gesù Bambino, il bue e l’asinello. Presepe è una parola dalle origini antiche e significa “mangiatoia” perché essa fu usata come culla per il bambino appena nato. I Vangeli narrano la storia di Cristo e quelli di Luca e Matteo rivelano il momento della sua nascita. Proprio grazie a loro oggi noi sappiamo che Maria partorì in una stalla e che molte genti andarono ad adorare il Bambin Gesù in questo luogo umile indicato dalla Stella Cometa. 

Ma chi fu il primo a pensare di riproporre questo evento ogni Natale? 

Nell’antichità i cristiani ricordavano la Natività attraverso pitture e sculture posizionate nelle chiese, ma il primo a voler riproporre la nascita di Gesù nella maniera che oggi conosciamo è stato San Francesco d’Assisi.  

San Francesco infatti era rimasto molto colpito dal viaggio in Terra Santa e in particolare da Betlemme, paese natale di Gesù. Per questo, al ritorno chiese il permesso al Papa di poter proporre la rappresentazione della Natività in Italia. Al tempo non era d’uso farla in chiesa o in un altro luogo sacro e per tale motivo il primo presepe vivente fu realizzato all’esterno, nel paese di Greccio. Non molto tempo più tardi, nel 1283, lo scultore Arnolfo Di Cambio realizzò le prime statue del presepe. 

La simbologia del presepe 

Il presepe mostra un evento storico e religioso ma è denso di una simbologia che può essere facilmente spiegata ai bambini e che risulta arricchente ed educativa. Infatti la Natività riguarda l’amore familiare e l’unione tra genitori e figli che rimane saldo e forte anche nei posti più umili e poveri come le stalle. Maria e Giuseppe infatti non riuscirono a farsi accogliere nelle case e negli alberghi e furono costretti a trovare riparo in una piccola e fredda capanna. Questo non li fece abbattere e, anzi, accolsero con gioia la nascita del bambino. Puoi spiegare ai tuoi figli che la cosa importante è stare insieme e che non servono ricchezze e lusso per essere felici. 

La vera ricchezza si trovava in Gesù Bambino ed essa si nasconde anche in ognuno di noi quando si è buoni e si vuole bene agli altri. 

Realizzare il presepe insieme può essere un ottimo modo per capire e insegnare questi valori ai tuoi figli. Spiegare il presepe ai bambini non è difficile e questo articolo può essere uno spunto per fare una bella attività creativa e divertente, che permette di vivere momenti semplici e felici tra figli e super genitori. Ma gli allestimenti non sono finiti! Se vuoi scoprire come realizzare un albero di Natale sicuro per i tuoi figli, corri a leggere questo articolo! 

Commenti

Scrivi commento

Il commento è stato moderato